Crea sito
HOME COLLABORA X & Y
Benvenuto su Pokémon Giudizio il portale sul
mondo dei Pokémon. Registrati o Accedi per
commentare le notizie!

Accedi Registrati Cambia Avatar
Pokémon Garnet: Intervista al creatore

Come promesso ecco a voi un intervista al creatore di Pokémon Garnet. Se non sapete cosa sia di seguito trovate la spiegazione del creatore Hydra.


Il gioco segue i canoni di un gioco ufficiale, o almeno i più superficiali: le otto medaglie, la Lega, i pokémon leggendari. Le sostanziali differenze si riscontrano nelle tematiche e nel gameplay. Chiaramente la trama è nuova e originale e spero di poter dire che talvolta si riveli anche più approfondita e "matura" di quella tipica dei giochi di Pokémon. Le differenze riguardanti il gameplay si focalizzano sull'esplorazione: Garnet offre una vasta gamma di luoghi, alcuni legati alla storia, altri opzionali, da esplorare, ricchi di enigmi e scoperte da compiere. Anche i luoghi stessi spesso appaiono più "fantasy" degli standard pokémon. In sostanza Garnet è un gioco di pokémon con una certa percentuale di Jrpg classico (a.k.a. Final Fantasy, Dragon Quest etc.).

Ma ora passiamo all'intervista a Hydra il fondatore del progetto.

Intervista
  • Cosa vi ha spinto ad iniziare questo progetto?
Si è trattato di un caso!
Un po' di background: prima di dedicarmi a Garnet avevo  esperienze con il software Rpgmaker XP, piccoli progetti e tante, tante mappe. Oltre a curarmi di Rpgmaker mi ero iscritto ad un forum di pixel art, Lovely Spriteworld (ai tempi solamente Spriteworld). Stiamo parlando dell'autunno 2007, se non ricordo male. Proprio tramite SW ho conosciuto diverse persone che sono state fondamentali per l'avvio del progetto, quattro dei quali sono proprio i nostri spriters (ossia coloro che creano la grafica di battaglia dei pokémon). Tre di loro lo sono tutt'ora: Giulio, Alex e Matteo; Alessandro, invece, che era stato il primo ad unirsi, non si occupa più attivamente della grafica.
Un pomeriggio di Agosto decido di creare qualche ambientazione in stile pokémon, con della grafica 2D ricreata dai giochi Diamante/Perla e Heartgold/Soulsiver. Mostro quindi il lavoro ai miei amici spriters e... potete immaginare il risultato. Il passo è stato breve: di lì a qualche giorno avevamo deciso di sfruttare un noto starter kit  Pokémon per Rpgmaker (una specie di piattaforma-base a tema pokémon con diversi contenuti già creati, specialmente di programmazione) per la creazione di un nostro personale gioco di pokémon.
Il progetto viene annunciato ufficialmente nell'Ottobre del 2009 (ebbene sì, tra neanche due mesi compiamo quattro anni!). Di lì in poi abbiamo continuato ad affinare grafica, storia e programmazione. Ormai del gioco originale rimane poco, se non qualche pokémon. Pian piano, grazie ad un discreto successo sulle community internazionali, il team si è ingrandito e ha adottato membri da diverse parti del mondo, per un grado di professionalità sempre maggiore.
  • Pokémon Garnet si può definire completo sotto tutti i punti di vista, come siete riusciti ad ottenere un risultato al pari dei giochi della Game Freak?
Ti ringrazio per l'apprezzamento. Ci tengo comunque a precisare - e non per falsa modestia - che Garnet non è affatto completo sotto ogni punto di vista: ogni giorno c'è qualcosa da cambiare o modificare, qualche perfezionamento, qualche taglio da eseguire, anche a malincuore. Il risultato è sicuramente buono, ma vi accorgerete voi stessi che il progetto sarà sensibilmente diverso dai giochi Gamefreak.
  • Passiamo ora ai Pokémon : gli starter sono il cuore delle nuove generazioni, per crearli vi siete ispirati a quelli gia esistenti?
Gli starters sono possibilmente stati uno dei più grandi grattacapi che ci siamo trovati ad affrontare. Proprio per la rilevanza che questi specifici pokémon hanno in funzione del game design, abbiamo dovuto studiarli a fondo.
Ci siamo rifatti alla tradizione ufficiale, che distingue tre tipologie di starter secondo le statistiche ed il design.
Abbiamo Inood, che affianca una buona difesa speciale ad un buon attacco; Frilzard, uno starter estremamente rapido con un buon attacco speciale, ma carente nelle difese. Finvore invece è lento, ma ha valori di difesa e attacco decisamente superiori alla media. Abbiamo poi cercato di bilanciare i loro movepool, ossia il "ventaglio" di mosse disponibili per ciascun pokémon.
Per quanto riguarda il loro aspetto, abbiamo scelto di mantenere alcune convenzioni.
Lo starter di fuoco tipicamente fa parte dello zodiaco cinese, e pertanto abbiamo scelto un animale dall'aspetto simile ad un drago: il clamidosauro. Questo lo accomuna a Charmender, che è stato omaggiato anche in alcuni dettagli del design di Frilzard stesso. Si tratta di un pokémon disegnato anteriormente al progetto, quindi l'abbiamo "adottato" volentieri.
Inood è andato a sostituire uno starter precedente, Dodeed. Dodeed era un dodo, ma era studiato per un design veloce che difficilmente sarebbe stato equilibrato con la presenza di Frilzard. Abbiamo quindi studiato per contrapposizione di caratteri, un cane fedele e fiero, rispetto all'aspetto più dispettoso e poi subdolo della linea di Frilzard. Più precisamente si tratta di uno Shiba Inu, un cane molto amato tipico del Giappone centrale.
Finvore invece ha sostituito un altro squalo, anch'esso problematicamente veloce. Volevamo una combinazione di tipi originale per lo starter d'acqua. Abbiamo pensato che, vista la necessità di uno starter lento e robusto, il tipo lotta potesse funzionare. Ci siamo quindi dedicati al design, scartando diversi animali che non ricordo. Un pomeriggio, leggendo un volumetto di One Piece, ho avuto l'illuminazione dello squalo-balena karateka, Jinbe. Mi sembrava un'idea funzionale e adatta al nostro caso, quindi ho chiesto personalmente una versione pokémon del personaggio.
  • Come mai Inood è l'unico starter che con l'evoluzione non acquisisce un secondo tipo?
Non abbiamo trovato durante lo sviluppo dell'idea un secondo tipo che valorizzasse il concept, di per sé abbastanza "semplice". Ogni abbinamento è parso una forzatura.
  • Solitamente i Pokémon Leggendari si ispirano a delle divinità, è così anche per Eiseith e Excanth?
Premetto che per le domande riguardanti i leggendari non posso rivelare più di tanto!
Eiseith ed Excanth non si ispirano a divinità "reali", ossia ad elementi appartenenti a culti e religioni del pianeta terra. Si ispirano piuttosto alla storia del mondo di Garnet.
  • Valialty, Oweesage e Koslich sono il trio leggendario della regione? sono collegati a Eiseith e Excanth?
Sì. Non sono collegati direttamente ai due leggendari, ma rientrano in un mito legato ad Eiseith.
  • Il Pokédex dall'inizio del progetto è stato totalmente rivoluzionato, anche gli starter sono stati cambiati! Perché questa scelta?
Il vecchio dex presentava alcune limitazioni. In primis abbiamo rimosso tutte le evoluzioni di pokémon ufficiali, al fine di creare un dex del tutto nuovo (come accade per Bianco e Nero). Inoltre il vecchio pokédex si adattava piuttosto male alle esigenze di gioco. Alcuni percorsi non avevano pokémon significativi da inserire e alcuni capipalestra si ritrovavano con squadre anonime e scialbe. Il nuovo dex è progettato esattamente per adattarsi ad ogni circostanza e alcune nuove linee evolutive sono state inserite proprio per caratterizzare meglio ambientazioni e allenatori.
Stesso discorso vale per gli starters, che erano tutti (s)bilanciati verso la velocità e l'attacco. Inood, Frilzard e Finvore sono invece più armonici sulle statistiche e sui design.
  • I protagonisti sono in qualche modo collegati ai Pokémon Leggendari Eiseith e Excanth?
Nessun collegamento! Esistono comunque personaggi collegati ai leggendari in una maniera del tutto nuova. Ma non dirò niente a riguardo!
  • Nonostante il gioco segua il canone dei classici giochi ufficiali vediamo molte ambientazioni fantasy, ci dobbiamo aspettare qualcosa di diverso dai soliti giochi della Game Freak?
Assolutamente sì. Garnet offre un maggior numero di dungeon ed enigmi. Sarà tutto più avventuroso, in una maniera simile alla serie Golden Sun.
  • Saranno presenti i Pokémon Shiny?
Sono già stati programmati per essere presenti. Oltre alla scarsa possibilità di trovarne di selvatici, ve ne saranno alcuni speciali.
  • Saranno presenti nuove mosse?
Si
  • Pokémon Garnet sarà un gioco solo per Windows?
Per i computer in generale. Niente telefoni, tablet o console.
  • Avete detto che a breve vi saranno nuove rivelazioni sul gioco, potete dirci di cosa si tratta o almeno darci qualche indizio?
Vediamo... uno degli aggiornamenti ha a che fare con il collegamento tra personaggi e leggendari. Ci sarà una scheda d'approfondimento riguardante i "cattivi".
  • Cosa rispondete a tutte quelle persone che vi chiedono quando uscirà il gioco?
Speriamo che possano pazientare ancora! Solo il meglio e nel migliore dei modi per Garnet!

Speriamo che l'intervista vi aiuti ad amare questo progetto proprio come me ne sono innamorato io, vi lascio infine due importanti link riguardanti Pokémon Garnet.


Un topic spesso aggiornato su Pokémon Garnet si trova sul sito Lovly Sprite World.


La pagina di facebook ufficiale del progetto aggiornata continuamente.

Notizia scritta da Spinda94 il 10 Set 2013, 21:42 in Videogames. Notizia letta 721° volte.


Ci sono 0 Commenti

Nome
E-Mail


| Dimentica i miei dati (Nickname e E-Mail)
Content Management Powered by CuteNews




PALINSESTO
FACEBOOK
TAGBOARD
EVENTI

Accedi Registrati Pagina Facebook Avventure a Unima Pokémon Special Torna Su ↑
Pokémon Giudizio č pubblicato sotto la licenza Creative Commons il marchio Pokémon appartiene alla Nintendo, Game Freak.